L’OSIF informerà e assisterà i membri dell’ARIF, gli IFDS, i nuovi candidati e tutti gli altri GPI a partire dall’entrata in vigore della legge finché non abbiano ottenuto l’autorizzazione da parte della FINMA.

L’OSIF avrà per vocazione:

Promuovere la formazione continua

Anticipando gli obblighi di formazione imposti dalla LSerFi/LIsFi ai GPI dal 2020, l’ARIF offre a questi intermediari finanziari la possibilità di iniziare fin d’ora un programma di formazione/preparazione a una certificazione SAQ-CWMA. Questo programma, creato in collaborazione con l’Institut Supérieur De Formation Bancaire (ISFB) sarà loro accessibile dal gennaio 2019. Maggiori informazioni sono disponibili su www.arif.ch e www.isfb.ch

Conseguenze per i gestori patrimoniali, i trustee e i saggiatori del commercio:

L’adesione a un organismo di sorveglianza è uno dei requisiti per l’autorizzazione

La periodicità dell’audit potrà essere estesa fino a 4 anni al massimo in funzione del rischio

Negli anni senza audit, un rapporto standardizzato dovrà essere presentato all’organismo di sorveglianza